lunedì 10 agosto 2015

Si fa Politica per servire il Paese non per guadagnare!!!

Il Sindaco Raimondo Ambrosino con Raffaele Cananzi
La corruzione politica è cominciata da quando i politici hanno ricevuto la paga, e che paga! Nei Comuni sono aumentati i debiti e nei parlamenti gli scandali. L'italia è stata capovolta.
Ci aveva ammoniti il democristiano Giuseppe Dossetti, Padre della Costituzione, affermando che la politica va fatta gratuitamente e a tempo. Ma si inimicò la classe politica di Destra, di Centro e di Sinistra.
Il disastro del debito pubblico oggi è sotto gli occhi di tutti; gli scandali si ripetono vergognosamente, le indennità non sono ancora state ridotte e molti cittadini si rifiutano di andare a votare.
Il nostro Sindaco Mario Spinetti, negli anni 50, diceva che il buon politico non abbandona la propria professione e dedica il suo tempo libero all'attività politica. Si lascia aiutare da buoni e onesti collaboratori e da dirigenti comunali efficienti e responsabili.
Ne siamo convinti: non abbiamo bisogno dei professionisti della Politica. Infatti vediamo che da quando sono entrati i professionisti in politica il sistema si è spesso corrotto.
La legge prevede per chi conserva il proprio lavoro una indennità minima. Per chi invece non può conservare, per vari motivi, il proprio lavoro, allora è previsto un corrispettivo adeguato.
E questo ci sembra giusto. Quello che ci appare ingiusto è la speculazione che può avvenire in questo campo, ossia quando si cerca di vivere l'impegno politico come una possibilità per far soldi.
Il fatto che i nostri Amministratori abbiamo cercato di ridurre l'indennità è già un segnale forte di novità che è in controtendenza rispetto all'andazzo generale che punta sempre a tirar fuori dalle tasche dei cittadini non il minimo ma il massimo possibile.

Nessun commento:

Posta un commento