giovedì 6 agosto 2015

Le dimissioni di Pina Cucurullo

Pina Cucurullo tra il Sindaco Dino Ambrosino e la Vice Sindaco Titta Lubrano Lavadera
Quando la notizia delle dimissioni di Pina Cucurullo  è stata annunciata  dalla stampa, si sono subito levate molte voci, con opinioni e giudizi i più vari.
Riteniamo che dimissioni  di un personaggio che riveste un ruolo pubblico, siano  un atto di grande  responsabilità che chiede rispetto profondo, perché attiene a quello spazio di libertà individuale soggetto solo alla propria coscienza. Nessuno sceglie di dimettersi  da un incarico pubblico importante con leggerezza e a cuor leggero.
Può sicuramente dispiacere di non averla più in quel ruolo  che si accingeva a rivestire, perché consapevoli della serietà e dell’impegno profuso sempre nella sfera professionale e che avrebbe certamente contraddistinto il suo impegno politico, ma questo  non ci autorizza  ad invadere quella sfera  personale che è sacra e  inviolabile e che l’ha portata a dare le dimissioni.

Oltre al profondo rispetto, sentiamo però di dover ringraziare vivamente Pina Cucurullo per quello che ha rappresentato nell’ultima vicenda politica. Se la politica procidana ha voltato pagina, permettendo a “La Procida che vorrei” di amministrare oggi l’isola, lo si deve anche a lei. E il suo merito rimane. E di questo dobbiamo esserle grati, certi che non farà mai mancare il suo contributo d’amore al paese.

Nessun commento:

Posta un commento